SEI UNA CARTOMANTE  E VUOI LAVORARE PER CARTOMANZIA.COM? SCRIVICI A info@cartomanzia.com

PAYPAL13

cartomanzia svizzeraCartomanzia al telefono dal vivo, MASSIMA QUALITA’ e TRASPARENZA

Le nostre cartomanti sono in grado di offrire i loro doni di veggenza e di consulenza spirituale per sanare le relazioni difficili, trovare serenità nel dolore e risolvere i dubbi della vostra vita. Tutto questo è possibile con la lettura dei tarocchi. Il nostro centro di cartomanzia offre un servizio d qualità con cartomanti esperte e preparate. Chiama i nostri numeri di cartomanzia a basso costo per conoscere il tuo destino.  Garantiamo massima serietà, riservatezza e trasparenza.

cartomanzia amore

 

Come funziona IL SERVIZIO DI CARTOMANZIA AL TELEFONO?

E’ la vostra prima volta che chiamate per un cosulto e non sapete come funziona? E’ semplicissimo! Una volta che avete le vostre domande pronte da porre alla cartomante, basta semplicemente chiamare uno dei numeri telefononici che trovate in questo sito e ascoltare il messaggio registrato di benvenuto fin quando una nostra esperta cartomante vi risponderà.

PAYPAL13
Le nostre consulenti sono altamente qualificate, ti aiuteranno a sentirti a tuo agio in modo da fornirti la migliore consulenza e assistenza possibile. Potrai così creare una relazione di fiducia con la cartomante e quando vorrai richiamarla per avere nuove risposte, potrai chiedere di parlare direttamente con lei, nel caso in cui lei fosse impegnata in un altro consulto oppure tu desiderassi confidarti con un’altra veggente, potrai rivolgerti ad un’altra professionista dei tarocchi che trovi nella sezione “le nostri cartomanti” . I costi della chiamata sono tutti iva compresa e li trovi indicati sotto ogni numero. Perchè chiamarci? perchè la nostra professionalità e esperienza nel settore ci permettono di offrirti un servizio di altissima qualità a basso costo. Chiamaci, rimarrai sicuramente soddisfatto dal servizio di cartomanzia al telefono dal vivo con le migliori cartomanti del settore. Il nostro studio di Cartomanzia telefonica ti augura un buon consulto.

Cartomanzia Gratis

Cartomanzia.com dà la possibilità a tutti di parlare 10 minuti gratis con le nostre esperte cartomanti, COME FARE? basta effettuare la prima ricarica da 10€ e riceverai i 20 minuti di consulto + 10 minuti omaggio.  Si! proprio 10 minuti di cartomanzia gratuita sulla prima ricarica!!
PAYPAL13

Basta andare in questa pagina e seguire le istruzioni, è possibile effettuare il pagamento con Paypal oppure con carta di credito. Prova le cartomanti di cartomanzia.com , esse ti guideranno e aiuteranno a capire e risolvere le tue incertezze nella relazione con il/la partner, nel futuro, nel lavoro e tutto quello che può servirti per portarti a rivivere una vita a colori.

 Cosa aspetti? Buona navigazione in Cartomanzia.com

Cartomanzia Svizzera a basso costo

Oltre 50 cartomanti per confidarti e conoscere il tuo futuro in amore lavoro o quello che desideri, diamo la possibilità di chiamare dalla svizzera attraverso il numero sottostante. Chiama in tutta tranquillità la tua cartomante dalla svizzera.

La Cartomanzia  on line

La cartomanzia on line si sta diffondendo sempre più nel web, ma non tutti i siti di cartomanzia telefonica sono all’altezza… Il nostro centro seleziona e inserisce solo esperte del settore per darti il massimo in ogni consulto. La nostra qualità nel servizio è migliorata anche grazie a te che ci segnali sempre tempestivamente ogni anomalia o problema con le nostre cartomanti. Per chi non lo sapesse basta cliccare contatti e scrivere la vostra opinione o problematica,tutto questo nel totale anonimato cosi da essere liberi di scrivere il proprio pensiero. Cartomanzia.com migliora ogni giorno con voi.
cartomanzia paypal

Acquista minuti con Paypal Cartomanzia

Puoi scegliere diversi metodi di pagamento per parlare con le nostre esperte cartomanti, il più sicuro, rapido ed efficace è sicuramente  la ricarica paypal cartomanzia.

E molto semplice, basta cliccare qui ed entrate nella sezione cartomanzia Paypal, inserire il tuo numero telefonico negli appositi spazi, indicare la cifra per effettuare il consulto di cartomanzia e inserire i dati paypal richiesti. Il gioco è fatto! Potrai chiamare quando vuoi oltre 60 cartomanti, puoi scoprire il tuo credito residuo chiamando il numero Paypal cartomanzia. Ti ricordiamo che più ricarichi e più riceverai minuti cartomanzia gratis. Visita la Pagina Cartomanzia Paypal.


CONSULTO CON CARTA - €0,50/MIN. IVA INCLUSA
06.91.510
CONSULTO CLASSICO - €0,95/MIN. IVA INCLUSA
899.10.55.20
Le nostre Cartomanti
COD. 201 Marcello 201
NUOVA
COD. 217 Fabiola 217
NUOVA
COD. 226 Nicol 226
NUOVA
COD. 242 Robert 242
NUOVA
COD. 252 Ambra 252
NUOVA
COD. 202 Martina 202
COD. 203 Mia 203
COD. 204 Felicetta 204
COD. 205 Bianca 205
COD. 206 Shaila 206
COD. 207 Benedetta 207
COD. 208 Stella 208
COD. 209 Mauro 209
COD. 211 Mara 211
COD. 212 Vanessa 212
COD. 213 Daniele 213
COD. 214 Giorgia 214
COD. 215 Crystal 215
COD. 216 Stefania 216
COD. 218 Giove 218
COD. 219 Giovanna 219
COD. 220 Tamara 220
COD. 221 Consuelo 221
COD. 222 Dante 222
COD. 223 Coral 223
COD. 224 Tecla 224
COD. 225 Andrea 225
COD. 227 Giusy 227
COD. 228 Artemisia 228
COD. 229 Asia 229
COD. 230 Vivian 230
COD. 231 Wendy 231
COD. 232 Allegra 232
COD. 233 Ilaria 233
COD. 234 Piera 234
COD. 235 Ajsha 235
COD. 236 Eric 236
COD. 237 Alessia 237
COD. 238 Ely 238
COD. 239 Zeno 239
COD. 240 Aurora 240
COD. 241 Arianna 241
COD. 244 Lorenzo 244
COD. 245 Lisa 245
COD. 246 Tania 246
COD. 247 Demetria 247
COD. 248 Laura 248
COD. 249 Sole 249
COD. 250 Giada 250
COD. 251 Noemi 251
COD. 253 Serena 253
COD. 254 Eva 254
COD. 255 Vittoria 255
COD. 256 Joy 256
COD. 257 Marina 257
COD. 258 Corinne 258
COD. 259 Ginevra 259
COD. 260 Sveva 260
COD. 261 Michael 261
Quarta carta dei tarocchi, dopo l'imperatrice, è quella dell'imperatore, rappresentato come un uomo di potere barbuto, contornato da numerosi simboli del potere. Oltre all'abbigliamento regale del sovrano infatti, sulla carta sono raffigurati un lungo scettro e lo scudo con l'aquila imperiale; anche la postura dell'imperatore è indice di potere e dominio: viene solitamente raffigurato con le gambe incrociate, segno inequivocabile della non necessità di alzarsi ed inchinarsi di fronte ad altre persone. governatore del mondo, siede su un trono di forma cubica, considerata la più stabile delle forme geometriche, mentre lo scettro viene impugnato con la mano destra, vero e proprio emblema del potere maschile. A livello di significati questa carta risulta molto eloquente: l'imperatore simboleggia infatti autorità e forza, ma anche potere e fermezza; può indicare grandi ricchezze come senso di consapevolezza, oppure rappresentare il carisma e la virilità. Accanto al senso del potere però, questa carta vuole esprimere anche intelligenza e saggezza, elementi che hanno caratterizzato i più importanti imperatori della storia, spesso determinanti nel permettere loro di conquistare il massimo potere terreno. Può dunque indicare una presenza protettiva e forte, un uomo di prestigio, orgoglioso e sempre leale e costruttivo, insomma una figura che può offrire un aiuto concreto e sulla quale si potrà sempre fare affidamento. Se letto per la sua accezione negativa però, l'Arcano dell'imperatore può celare altri significati contrapposti: dalla rigidità alla prepotenza, dalla tendenza a mettere in atto comportamenti eccessivamente drastici o severi, fino all'uso della forza e all'esasperato esercizio dei propri privilegi per affermare, consolidare o accrescere il proprio potere.
L'elegante carta dell'Imperatrice raffigura una donna abbigliata con vesti regali e con luccicanti gioielli, seduta sul trono. L'imperatrice dei tarocchi rivolge lo sguardo dritto davanti a lei: si tratta di una figura che in epoca medievale era piuttosto comune ma che molto raramente veniva rappresentata in assenza dell'imperatore, tanto più se accompagnata dai simboli del potere che invece nei tarocchi tiene tra le mani, ovvero lo scettro e lo scudo. Un soggetto noto dunque ma che ha assunto nuovi significati nei tarocchi e che viene considerato grazie alle carte, un personaggio carico di innovative sfaccettature che sono andate ad affiancare il simbolismo legato all'iconografia e all'arte medievale. Il significato dell'Imperatrice nei tarocchi è quello di una figura forte, determinata ed in grado di offrire protezione. L'imperatrice simboleggia stabilità ma anche grande forza di volontà e forza interiore, un personaggio insomma in grado di governare molteplici aspetti ed azioni che le gravitano intorno. Può dunque andare a rappresentare una persona esterna in grado di aiutarci e supportarci in alcune particolari situazioni, di offrirci appoggio e dunque un punto di forza e stabilità. Il simbolismo è ben rappresentato non solo dalla figura stessa dell'imperatrice ma anche dagli oggetti che la circondano, ovvero scettro, scudo e trono. I significati negativi di questa carta sono invece un istinto protettivo che può risultare eccessivo nei confronti di una terza persona, azioni caratterizzate da estrema rigidità morale o comportamenti saturi di misure drastiche che potrebbero infastidire o addirittura danneggiare un'altra persona. Anche in questo caso dunque la carta deve essere analizzata in funzione del soggetto e degli altri tarocchi presenti sul tavolo.
I Tarocchi: La Papessa Seconda carta dei tarocchi è quella raffigurante la Papessa. Si tratta di una figura di origine medievale, legata ad un'antica leggenda, ovvero alla presunta voce legata al fatto che Papa Giovanni VIII fosse in realtà una donna. Nonostante si trattasse soltanto di voci infondate, questa ipotesi contribuì di fatto alla genesi della figura, ampiamente citata tra la popolazione ed in seguito inserita anche tra i tarocchi. A livello visivo la carta rappresenta una Papessa, ovvero una donna seduta su un trono, vestita con abiti sacri, con un copricapo sotto al quale è presente un velo che la cinge anche alle spalle, e con il libro del sapere universale aperto sulle sue ginocchia; nonostante il libro, la donna ha lo sguardo in avanti con uno sguardo impassibile, a significare che, conoscendo i contenuti del volume non ha bisogno di leggerlo. Nei tarocchi della Papessa vengono spesso raffigurate due colonne o, in altri casi, delle chiavi che la donna tiene in mano, a simboleggiare le chiavi della conoscenza. Qual è il suo significato nei Tarocchi? Si tratta di una carta positiva, che vuole rappresentare la conoscenza, la fedeltà e la fede ma anche la serenità, l'affidabilità e la sincerità, ovvero una serie di valori legati alla rettitudine morale. Di contro, ovvero quando si parla di 'carta rovesciata', può indicare presunzione e saccenza, e rappresentare colui che utilizza la propria intelligenza per ricavare informazioni che andrà a sfruttare per ragioni discutibili.
Il mago è il primo dei tarocchi. La carta in questione raffigura un mago o un prestigiatore, intento a sollevare la sua bacchetta magica davanti ad un tavolo sul quale sono posati oggetti differenti, un coltello, una coppa, un bastone e alcuni monete, simbolicamente riconducibili ai semi delle carte dei tarocchi. In alcuni tarocchi al di sopra della testa del mago è presente un 8 rovesciato che simboleggia l'infinito, in altri casi il simbolo è 'ricordato' nella forma del cappello del mago. Si tratta di una figura nota in cartomanzia per essere associata a 'colui che legge le carte', dunque una figura che rappresenta attività, intraprendenza e volontà di agire al fine di ottenere risultati concreti. Questa carta indica dunque colui che riesce, attraverso le proprie azioni, a costruire autonomamente la propria fortuna. Si tratta di una carta positiva perchè legata all'intelligenza e alle virtù di una persona che, sfruttando tali caratteristiche, riesce a raggiungere concreti risultati. Ma si tratta di un significato da interpretare di soggetto in soggetto ed in relazione agli altri tarocchi in quanto l'agire può essere correlato anche ad alcuni aspetti negativi, quali ad esempio l'agire con troppa fretta o senza riflettere, farlo per il male o per arrivismo, ma anche come forma di sfiducia verso le proprie capacità. Questo può portare a compiere azioni sbagliate oppure ad agire perchè ossessionati dal bisogno di ottenere risultati materiali con una conseguente disattenzione nei confronti dei reali valori.
Il mazzo dei tarocchi è composto da 56 arcani minori che, insieme ai 22 arcani maggiori, si compone di 78 carte. Inizialmente questa aggiunta ebbe una ragione esclusivamente ludica, per utilizzare il mazzo anche per divertimento oltre che per la divinazione; si tratta di un gruppo di carte che consente di ottenere una serie di consigli ed informazioni legate al futuro. In commercio se ne trovano di tipi differenti, dalle carte napoletane alle piemontesi, dalle spagnole alle francesi. Il mazzo viene solitamente suddiviso in quattro gruppi in base ai semi ovvero in bastoni, coppe, spade e denari ai quali corrispondono rispettivamente picche, cuori, fiori e quadri ed in base allo specifico seme può variare il significato dell'arcano minore preso in esame. La simbologia è legata prevalentemente agli elementi vitali, ovvero il denaro, i sentimenti, il male o le armi di difesa. Con ogni seme al quale sono associate raffigurazioni umane di potere, di difesa, di coppia e di servizio in obbedienza. Nel caso dell'asso ad esempio, quello di spade può indicare un nuovo inizio mentre l'asso di bastoni di energia ed intraprendenza. L'asso di denari è sinonimo di sicurezza e solidità mentre quello di coppe simboleggia amore e creatività. Ma i significati degli arcani minori possono essere caratterizzati da molteplici sfumature, considerando diverse combinazioni e dunque vanno interpretati correttamente, proprio come avviene per gli arcani maggiori. A differenza di questi ultimi invece, più esplicativi ed indipendenti, gli arcani minori vanno utilizzati sempre insieme alle altre carte. Gli arcani minori, in conclusione, si rivelano utili nel momento in cui è necessario ottenere un'indicazione più specifica e dettagliata di quella fornita dagli arcani maggiori.
Il mazzo dei tarocchi è formato da 78 carte, suddivise in due gruppi noti come arcani maggiori e arcani minori. Le carte o Lame degli arcani maggiori sono 22, e possono essere considerate tappe del cammino della vita o della conoscenza; gli arcani maggiori vengono anche considerati archetipi universali, idee inconsce che possono essere portate alla coscienza solamente attraverso specifiche immagini. La loro lettura consente di comprendere informazioni sulla propria vita e sulla personalità: lettura che viene spesso associata alla data di nascita, utilizzata per calcolare un numero compreso tra 1 e 22 corrispondente ad uno degli arcani maggiori, che diventerà l'arcano personale. Ogni carta racchiude un preciso simbolismo: il mago, ad esempio, indica volontà e competenza. Ma dietro ad ogni arcano si celano molteplici significati, ed è per questo che la loro interpretazione richiede l'analisi di un cartomante, figura di lunga esperienza ed in grado non solo di comprendere i messaggi ma anche di relazionarli alle domande e alla situazione della persona che richiede un consulto. Significati che devono essere estrapolati anche dalla combinazione dei tarocchi degli arcani maggiori, attraverso una serie di differenti metodi di lettura dei cartomanti. Di seguito l'elenco dei 22 arcani maggiori: Il Matto - Il Bagatto - La Papessa - L'Imperatrice - L'Imperatore - Il Papa - L'Innamorato - Il Carro - La Giustizia - L'eremita - La Ruota della Fortuna - La Forza - L'Appeso - L'Arcano senza nome - La Temperanza - Il Diavolo - La Torre - La Stella - La Luna - Il Sole - Il Giudizio - Il Mondo.
Molte persone, inizialmente scettiche, si domandano perchè avvicinarsi ai Tarocchi e quali benefici potrebbero trarre dal loro utilizzo. La risposta a questo quesito è molto semplice: si tratta di un sistema rapido e a portata di mano per ricevere, attraverso i segnali misteriosi dell'universo, consigli in merito alla strada da seguire. Un modo per riuscire a cogliere le direttive del sesto senso e capire quale possa essere la scelta giusta da fare. La preoccupazione per quello che potrebbe verificarsi di spiacevole nel futuro spinge molte persone a vivere in uno stato di ansia o addirittura di paura; avvicinarsi ai Tarocchi e affidarsi ad un buon cartomante, è il modo migliore per superare dubbi ed incertezze e guardare al domani con sano spirito costruttivo. Pur ricordando che la cartomanzia non rappresenta una pratica dalle risposte certe, il cartomante è una persona caratterizzata da un sincero interesse per il prossimo e da una profonda sensibilità. Le sue indicazioni sul futuro, permetteranno dunque di amplificare le possibilità di scelta, regalando tempo per riflettere con calma e decidere come agire prima del verificarsi degli eventi. Chi si chiede perchè avvicinarsi ai tarocchi troverà la risposta nel mazzo di carte e nella fattispecie nel significato del numero e del colore, ma anche del seme e dei simbolismi, attraverso i quali è possibile 'leggere avanti' ma anche indietro nel tempo. Consentendo di affrontare meglio il susseguirsi di eventi futuri e controllare l'intensità emotiva, evitando di incorrere nel rischio di possibili traumi.
Il mazzo dei Tarocchi è l'insieme delle carte divinatorie per mezzo delle quali praticare l'arte della Cartomanzia; oggi in commercio ne esistono diverse tipologie, ognuno dei quali caratterizzato da specifici codici figurativi e livelli interpretativi; dai tarocchi siciliani a quelli marsigliesi, dai tarocchi degli angeli alla Sibilla della Zingara, ogni mazzo è in grado di esprimere, se ben utilizzato, la sua forza evocativa; sintesi degli antichi Testi Sacri, i Tarocchi altro non sono che le immagini ad essi collegati, realizzate durante il periodo delle persecuzioni religiosi, andando a formare quello che è oggi comunemente denominato mazzo dei Tarocchi. E' compito del cartomante interpretarle e svelare i significati racchiusi nelle diverse combinazioni di immagini. Simili per configurazione ma differenti nelle immagini di ogni carta, i Tarocchi sono in grado di spiegare e svelare aspetti e caratteristiche della vita e della spiritualità umana. Uno dei mazzi dei Tarocchi più conosciuti e apprezzati è certamente quello dei Tarocchi Universali Marsigliesi, storico e ricercato mazzo ideato da Claude Burdel nel XVIII secolo, ed oggi fedelmente riprodotto e rinnovato nelle linee e nei colori per conferire alle antiche immagini nuova forza evocativa e ampliandone il significato simbolico ricco di suggestioni divinatorie. In tal senso fondamentale è stato il lavoro di Camoin e Jodorowsky, i quali hanno restaurato colori e simboli originali dei Tarocchi creando un'opera speciale oggi ampiamente utilizzata quale attendibile fonte di divinazione. Il mazzo ideale è quello che colpisce nell'immediato: solo una singola persona potrà utilizzarlo.
La storia della cartomanzia e dei tarocchi affonda le sue origini in tempi relativamente recenti se raffrontata con altre forme di divinazione. Anche se esistono molti articoli di cartomanzia nei quali si parla di una storia secolare o millenaria, le origini certe e documentate di questa arte divinatoria risalgono al 1770 anno nel quale venne pubblicato da parte di Jean-Baptiste Alliette, noto come Etteilla, un libro all'interno del quale parlava della possibilità di predire il futuro utilizzando le carte da gioco francesi. Altre testimonianze dell'utilizzo delle carte, in seguito note come tarocchi, a scopo divinatorio fin dal 1500 sono riscontrabili anche in Italia ed in Germania anche se in questo caso alle carte non venivano associati precisi significati. Negli anni successivi alla pubblicazione di Etteilla, fu una nota cartomante francese Marie Adelaide Lenormand, conosciuta come Mademoiselle Lenormard a portare questa pratica divinatoria all'attenzione delle persone ed ideatrice di un mazzo chiamato Sibilla Lenormand. Anche se è nel 1800 che la cartomanzia si iniziò a parlare su vasta scala, quando la possibilità di leggere nelle carte si diffuse tra una massiccio numero di persone, con occultisti ed esoteristi che avanzarono l'ipotesi di un'antichissima origine dei cosiddetti tarocchi. Oggi la lettura delle carte è una pratica diffusa: dalla cartomanzia al telefono alle cartomanti online, sono molte le persone che si avvicinano ad essa, superando le iniziali incertezze per scoprire le peculiarità di una pratica in grado di analizzare il passato ed il presente di una persona, per individuare le possibili strade future.
Con il termine cartomanzia si intende quella forma d'arte che permette, attraverso un mazzo di carte note anche come tarocchi, di leggere passato, presente e del futuro. Un sistema rapido e a portata di mano per interpretare, usando le carte divinatorie, quanto già accaduto ma anche quanto potrebbe verificarsi. Non si tratta però di uno strumento da utilizzarsi per risolvere i problemi in famiglia o in amore, curare malattie o avere certezze su presente e futuro, quanto piuttosto di una sorta di aiuto per individuare e risolvere eventuali dubbi o affrontare quelle paure che possono farsi strada lungo il cammino della vostra vita. Cos è dunque la cartomanzia? L’unione delle parole carta e manteia (divinazione), è considerata una pratica divinatoria, attraverso la quale ottenere con buona approssimazione informazioni ed un indicazione su ciò che avverrà in futuro, interpretando simboli ed allegorie contenute nei tarocchi ma anche dalla loro posizione assunta nel mazzo. Cartomanti professionali ed esperti lavorano dunque per consigliare al meglio nel capire quale sia il miglior comportamento da seguire o azione da intraprendere, pur nella consapevolezza che la decisione finale, costruendo il vostro futuro mediante il libero arbitrio, spetterà a voi. La cartomanzia è infatti basata su un importante fattore: la consapevolezza che nell'inconscio di ognuno di noi sono presenti le risposte a gran parte delle domande riguardanti la nostra vita. E parte dal presupposto che tutto, nel mondo, possiede energia e che nel subconscio di tutti noi è presente la quantità energetica maggiore. Il cartomante riesce pertanto ad instaurare, attraverso i tarocchi, un dialogo subconscio andando ad attivare i meccanismi energetici responsabili di questa forma comunicativa.
L’analisi dei fondi di caffè per analizzare il presente e predire il futuro è una pratica divinatoria che trova le sue origini in tempi assai remoti nei Paesi dell’Africa e dell’America, luoghi in cui risale la scoperta di questa materia prima. Con il trascorrere del tempo e grazie agli scambi e alla socializzazione, la conoscenza del caffè ed il suo utilizzo si sono diffusi sempre più e anche la lettura dei fondi di caffè ha visto una graduale affermazione soprattutto nel continente Europeo. Al 1800 infatti risale un trattato sulla lettura dei fondi di caffè scritta da Tomaso Tamponelli a Firenze. Ma vediamo ora in modo più dettagliato la pratica della Caffeomanzia. Il consiglio che si dà per procedere alla lettura dei fondi di caffè è quella di preparare un caffè alla turca: far bollire in un pentolino un cucchiaino di caffè macinato finemente. A questo punto si può procedere a bere la bevanda preparata, meglio se non zuccherata, in una tazzina di porcellana bianca. Una volta ultimata la consumazione del caffè bisogna capovolgere la tazzina sul piattino e lasciarla in quella posizione per un paio di minuti. Trascorso il tempo necessario rigirare la tazzina e lasciarla “riposare” ancora per un minuto. cambodia . Anche in questa pratica, come nella lettura dei tarocchi o di altri mezzi divinatori, il cartomante deve essere concentrato. Mentre si beve il caffè è infatti opportuno assaporarlo con calma e concentrarsi poi sulla “questione” che vogliamo approfondire con la lettura dei fondi. Il caffè alla turca è quello maggiormente consigliato poiché le tracce lasciate sul fondo della tazzina sono solitamente più chiare e quindi maggiormente decifrabili dal cartomante, ma si possono utilizzare anche il caffè espresso o quello tradizionale della moka. Come leggere i segni del caffè? Innazitutto è bene ricordare che, come per tutti i mezzi divinatori esistono dei metodi di lettura, delle linee guida da seguire ma un bravo cartomante, grazie alla sua esperienza, sarà in grado di personalizzare le letture. Quando ci si trova di fronte alla tazzina da caffè bisogna ricordarsi: Le immagini rappresentate sul bordo della tazzina riguardano il presente e più si spostano verso il fondo della tazzina più sono legate ad un tempo futuro. Nel caso in cui sul bordo esterno della tazzina vi fossero delle gocce di caffè, queste simboleggiano delle lacrime: più le lacrime sono vicine al bordo più sono legate al tempo presente, viceversa più sono lontane dal bordo più indicano lacrime che si verseranno in futuro. Sono molteplici le immagini che possiamo vedere all’interno della tazzina e ciascuna immagine ha un significato.
I Tarocchi come mezzo introspettivo Nella tradizione comune è consuetudine pensare che i tarocchi, in qualità di mezzo divinatorio, servano a predire il futuro, a vedere più in là e capire cosa succederà da lì a poco, a spiegarci come le situazioni che tanto ci stanno a cuore evolveranno etc etc... pensare tuttavia che i tarocchi abbiano solamente questo tipo di funzione di “predizione” è un po’ riduttivo. E’ pur vero però che questa è la funzione principale … perché? per due semplici motivi: Perché ci viene tramandato così dalla tradizione ( nell’immaginario collettivo la cartomante è colei che con la sfera di cristallo o con le carte, ci dice cosa riserva il futuro per noi) Perché, quando abbiamo un problema o comunque una sofferenza, è molto più semplice cercare all’esterno la causa dei nostri mali, piuttosto che mettere in discussione noi stessi. E quindi, quando ad esempio ci sentiamo insoddisfatti sentimentalmente interroghiamo le carte chiedendo se e quando il nostro partner imparerà a comprenderci, oppure chiediamo se ci ama o se c’è una terza persona all’interno della coppia … difficilmente li interroghiamo per capire se siamo noi, con i nostri modi di fare o di pensare, la causa delle nostre sofferenze... difficilmente interroghiamo i tarocchi per capire qualcosa di più di noi … eppure i tarocchi svolgono anche una funzione introspettiva: ci aiutano a guardarci dentro. Ad esempio quanti conoscono l’esistenza dell’arcano personale? non credo in molti, eppure ci dà molte informazioni su noi stessi. Questa carta si ricava sommando le cifre che compongono la nostra data di nascita e se la somma è superiore a 22 (il numero degli arcani maggiori) si procede sommando nuovamente le cifre di questo numero per ottenere un numero al di sotto di 22. Una volta ricavato, l’arcano maggiore ci dice molto su noi stessi: indica i nostri pensieri più profondi ( che spesso non conosciamo ma che influenzano il nostro modo di pensare e quindi di agire), i nostri limiti e i nostri punti di forza. Riflettere sulle indicazioni che ci danno i tarocchi significa prendere consapevolezza di una parte del nostro sé e quindi di ragionare sugli eventi che ci accadono pensandoli quindi non più indipendenti da noi e dalle nostre azioni, ma al contrario strettamente legate ad esse. Ciò significa anche assumersi responsabilità di fronte alle situazioni della vita; nell’esempio fatto sopra ad esempio, se all’interno della coppia vi è un po’ di attrito, significa partire prima da sé e riflettere su quelle che possono essere le nostre responsabilità piuttosto che pensare esclusivamente che sia il partner ad essere in difetto.
Per spiegare che cos’è la cartomanzia, partiremo dal principio che la regola, da ciò che sta alla base e la definisce ed è “ come sopra, così sotto”. Questa frase richiama al mondo metafisico (“sopra”) e al mondo in cui realmente viviamo (“sotto”). Ma cosa significa? Sostanzialmente indica che In base ai significati delle singole carte e più in generale alla stesura è possibile ricavare delle informazioni rispetto a quali saranno le conseguenze se facciamo certe scelte oppure addirittura dirci che cosa accadrà indipendentemente dalle nostre azioni. La stessa parola cartomanzia infatti significa “arte” di predire il futuro attraverso le carte. Poiché non vi è nulla di testimoniabile concretamente, la cartomanzia non viene definita una scienza, bensì appunto un’arte, un’attitudine. Quest’ultima, per potersi realizzare necessita di uno strumento e di un mediatore. Il mediatore in questione è il cartomante che ha il compito di interpretare le carte e lo strumento sono le carte. Rispetto allo strumento anticipiamo che verrà approfondito in seguito; per ora ci limitiamo a dire che si possono utilizzare carte differenti: i tarocchi, le sibille, le carte napoletane etc etc. Oltre a conoscere ovviamente il significato delle carte il cartomante deve avere la capacità di interpretarle, ossia possedere il “dono” che spesso viene tramandato da generazione in generazione (non è un caso infatti che la maggior parte dei/delle cartomanti provengano da contesti famigliari in cui i genitori o nonni a loro volta sono dei cartomanti). Ma quando è nata la cartomanzia? Oralmente si tramanda che abbi origini antichissime, di fatto le prime testimonianze cartacee risalgono al fine ‘700, più precisamente nel 1770 quando è stato pubblicato il testo intitolato “ou la seule manière de tirer les cartes” ad opera di Etteilla. Questo fu il primo manuale di cartomanzia: all’interno del testo infatti Etteilla spiegava in che modo utilizzare il mazzo di carte da gioco per predire il futuro. Il testo riscosse subito consenso tra la folla tanto da spingere l’autore a produrre un’altra opera, una quindicina d’anni dopo, dedicata esclusivamente alla lettura del futuro tramite i tarocchi “Manière de se recréer avec un jeu de cartes nommées Tarot”.